Crea sito

Una piccola Stonehenge siciliana


Una piccola Stonehenge siciliana

Lo Stonehenge, è un sito archeologico neolitico che si trova in Inghilerra nello Wiltshire e vicino vicino ad Amesbury. Si compone da circa 13 km ed ospita un insieme circolare di grossi megaliti, grandi monumenti in pietra di roccia  origine dal greco ( lìthos «pietra»).

Gli studiosi sostengono che Stonehenge funga da antico “osservatorio astronomico”, con un significato particolare durante i solsizi ed equinozi. Nel 1986 il sito archeologico inglese venne aggiunto nella lista dell’UNESCO Patrimonio dell’Umanità.

Al di fuori dei soliti siti turistici tradizionali etnei, lo Stonehenge siciliano si trova poco a nord del vulcano Etna, al confine dalle catene montuose dei Peloritani e dei Nebrodi nel messinese, nei pressi del bellissimo paesino riconosciuto nel 2015 come uno dei borghi piu’ belli d’Italia, Montalbano Elicona.

Stiamo parlando dei famosi Megaliti dell’Argimusco, le pietre dei Giganti.

Incamminandosi su questo altopiano, vi si scorgono subito due megaliti in pietra raffiguranti l’uno l’organo sessuale maschile di circa 20 metri di altezza e l’altro l’organo sessuale femminile di circa 10 metri. Proseguendo il percorso si giunge ad un megalite che pare rappresenti l‘Orante in preghiera con mani giunte, e un rapace con ali spiegati, come se simboleggiasse un Aquila. Ne ho parlato molto con descrizione piu’ dettagliata del sito su quest’altra pagina.

Il sito archeologico è poco segnalato, ma è un’attrattiva da vedere assolutamente e per coloro i quali volessero ammirare questa meravigliosa area e non intendono avventurarsi in solitaria, ETNAexcursionSICILY organizza escursioni in jeep 4×4 fuoristrada con pranzo tipico in Masseria con e senza pernottamento in rifugio.

Fonte: “Forse non tutti sanno che in Sicilia” di Clara Serretta.